Previous month:
luglio 2013
Next month:
settembre 2013

agosto 2013

I giornali sono le nuove squadre di calcio

Secondo la Lex Column del Financial Times, per un miliardario di belle speranze le testate giornalistiche sono le nuove sqadre di calcio. Costano meno e danno parecchia visibilità.

Franchises such as the Cleveland Browns football team and Los Angeles Dodgers baseball team have recently sold for prices exceeding $1bn – despite not playing for a title in years. With valuations at these levels and the pushback on cable TV prices now arriving, the maths even for plutocrats no longer works. Few individuals have a fortune large enough to spend a billion dollars and then risk losing money. Also, at those prices, the exit strategy is unclear: no deep bench of buyers exists. So consider newspapers to be the real Moneyball move. The recently acquired Washington Post and Boston Globe remain elite brands with massive, albeit declining, circulations. Both were bought by billionaires for modest sums ($250m for the Post, $70m for the Globe). Not only do the new owners become erudite men of letters, but even a small turnround affirms their status as moneymaking visionaries.

Financial Times

 


Il padrone di Amazon compra il Washington Post

Vabbè, Jeff Bezos sta per comperarsi il Washington Post - il quotidiano che ha fatto scoppiare lo scandalo Watergate, per dire - vendendo un po' di azioni di Amazon. Il prezzo è da saldo estivo: 250 milioni di dollari. Speriamo che sia un po' più lungimirante di  Barry Diller - il riccone che ha piantato un paletto di frassino nel cuore di Newsweek  - e che tenga distante con l'aglio Tina Brown.

La reazione più bella (per ora) è quella di Marc Ambinder:

 

Washington Post


Più palchi per tutti

 «Mi spiace constatare che con le sue polemiche di stampo burocratico sul palco della manifestazione a sostegno di Silvio Berlusconi il sindaco Marino dimostri di essere un cretino».

Dichiarazione di Fabrizio Cicchitto, riportata dall'Ansa.  Probabilmente Cicchitto intende dire  che il fatto che il palco della manifestazione pro-Berlusconi  sia abusivo  è  una chiara presa di posizione politica e un atto di solidarietà con il leader ormai pregiudicato. 

Ansa