Previous month:
maggio 2012
Next month:
luglio 2012

giugno 2012

Già, come si fa?

«Non dobbiamo rinunciare ai pensionati, a Sgarbi, ai responsabili e agli altri. Però immaginate: come si fa a governare così?».

Silvio Berlusconi all'assemblea dei gruppi parlamentare del Pdl. E in effetti come si fa a rinunciare a Scilipoti? Almeno per il LOL.

Ansa


Umberto dice 26 X 1

«Uno dei grandi sogni del Nord – ha detto Bossi – è qui, è maturo. Guardate i giornali tutti giorni – ha proseguito rivolgendosi ai simpatizzanti della Lega presenti – e quando arriverà il giorno della notizia telefonate a Radio Padania: io sarò lì tutto il giorno a rispondervi».

Pare che Umberto Bossi abbia annunciato la liberazione della Padania. A Ceriano Laghetto.

Ansa


Cessione del quinto

«Lo sport più praticato di questo inizio estate dai fantasmi della Seconda Repubblica è la ricerca della pagliuzza nell’occhio del MoVimento 5 Stelle e di chi ne fa parte. Un’attività frenetica che non si ferma di fronte al ridicolo. Chi la esegue con metodo, da esperto fangaiolo, ha di solito una trave nel culo. Il numero dei praticanti di regime è così smisurato che è impossibile rettificare su tutti i siti e blog, denunciare ogni "travista", querelare qualunque mentitore professionale che si fa chiamare "politico" o "giornalista". Per non farsi travolgere è obbligatorio portarne in tribunale solo alcuni per educarne molti. Ed è quello che faranno i miei avvocati. Prima il processo penale, poi quello civile. Conviene. Gli togli un quinto dello stipendio, le proprietà se ne hanno, e doni tutto in beneficenza».

Beppe Grillo - che ha la pelle sottile -  annuncia querele sul suo blog.  Con termini («trave nel culo», «praticante di regime», «esperto fangaiolo») passibili di querela.

Ansa


Tutta colpa dell'acronimo

«Dobbiamo cambiare il nome, non perché Popolo della Libertà non sia ragguardevole, ma purtroppo nell’uso vigente Popolo della Libertà non è usato si usa solo l'acronimo "Il PDL" o, al Sud, "la PDL" che non trasmette emozioni. Io ho già dentro di me un’idea e dovremo prossimamente decidere non di cambiare il partito ma aprirlo a nuove forze e dargli un nuovo nome in cui si siano le nostre fondamenta: l’Italia e la Libertà».

Silvio Berlusconi riflette sul prossimo cambio di nome del PDL. Il nuovo nome pare sia dentro di lui. Aguriamoci che non sia sbajato. 

Ansa


Dimenticando Nichi

«Conosciamo ed apprezziamo da tempo la professionalità dei giornalisti della France Presse a Roma. Sappiamo che non dipende certo da loro, ma qualcuno informi a Parigi che dopo Grillo e Saviano l’esponente politico più seguito in Italia su twitter si chiama Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia e leader di Sinistra Ecologia Libertà, con oltre 207 mila followers».

Comunicato stampa di SEL.

Ansa


Giacobini con i muri degli altri

«Non ha costruito un grattacielo, ha solo spostato due muri».

Così il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha giustificato i presunti abusi edilizi  commessi da Roberto Bruni,  la persona designata  c0me  assessore all'Urbanistica e Lavori pubblici che ha deciso di non accettare il posto per le polemiche suscitate dalla sua nomina.

Ansa


Dottore posso fare un'interurbana?

I telefoni della P. A. «saranno abilitati esclusivamente alle chiamate urbane, ferma restando l'assegnazione al personale dirigenziale delle utenze abilitate alle chiamate nazionali e verso direttrici mobili, nonché‚ alle chiamate all’estero per i soli Direttori».

Lo prevede, secondo l'Ansa,  una circolare del ministero della Funzione pubblica. E a 15 anni dalla pubblicazione di The Death of Distance la cosa dà un po' da pensare. Soprattutto tenendo conto che quelli che pensano i provvedimenti della spending review sono gli stessi che dovrebbero portare la banda larga  (o addirittura il NGN) nelle case di tutti gli italiani.

Ansa

 


Double blind

Mario Adinolfi ringrazia il gruppo del Pd «che mi ha subito dato fiducia, iscrivendomi oggi a parlare nella discussione generale sulla rivolta in Siria. È un argomento che mi sta particolarmente a cuore, visto il ruolo giocato dai giovani e dal web nell’attivare questa ribellione al potere cieco, che il regime siriano sta ciecamente soffocando nel sangue».

Oggi è il primo giorno da deputato di Mario Adinolfi. Un debutto all'insegna della cecità.

Ansa