Premiata ditta La Russa
Il partito personale e la maledizione del cognato

Il ciclo delle notizie

Ogni anno con Ian [McEwan] andiamo in vacanza in Scozia in un luogo così selvaggio che non ci sono strade e le provviste arrivano via barca. Per l'esattezza arrivano avvolte in pagine di vecchi giornali di provincia e la prima cosa che facciamo io e mio marito, ancora prima di mettere via il cibo, è stendere per bene quei giornali per leggere dalla prima all'ultima riga cronache locali, fiere di beneficenza, orari dei ferry-boat e furti di pecore.

Oggi su Repubblica Enrico Franceschini intervista Annalena McAfee che, oltre a essere la moglie di Ian McEwan, è una giornalista del Guardian  e ha scritto un libro - L'esclusiva - in uscita da Einaudi tradotto da Marta Matteini. La parte finale dell'intervista è molto bella. Soprattutto perché arriva dopo aver letto tutte quelle pagine su un vecchio marpione "laureato" alla scuola RadioElettra che si dispera perché il figlio ha preso un diploma non si sa dove.

Repubblica

Commenti