Das Blut ist ein ganz besonderer Saft
Twitter e pizzini

Raising Hope (la parte difficile)

David Remnick - il direttore del New Yorker - è andato a riprendere le dichiarazioni di Barack Obama - allora un politico di belle speranze di Chicago - ai tempi dell'attentato alle Twin Towers. Lette ora ci fanno capire che - ora che la parte semplice, cioè la distruzione fisica di Al Qaida,  è simbolicamente conclusa - la parte difficile è ancora tutta da fare. E le rivoluzioni che stanno scuotendo il mondo musulmano  sono forse la sfida più difficile della sua presidenza.

The day of Osama’s death is a great relief, a moment of real justice. It is no less joyful to know that at the root of the “Arab Spring” is a yearning to end tyranny, not to bring it on in its most fundamentalist forms. But the work of conquering bin Ladenism does not end with the work of killing bin Laden. The fight against obscurantism and terror remains infinitely complex and demands, among other things, political leadership that acknowledges the importance of mind and heart, as well as muscle.

New Yorker

 

Commenti