Previous month:
settembre 2010
Next month:
novembre 2010

ottobre 2010

Ask not

E' morto Theodore Sorensen, l'uomo che diede il tono a alcuni dei discorsi più belli di JFK.

Mr. Sorensen said he suspected the headline on his obituary would read: "Theodore Sorenson, Kennedy Speechwriter," misspelling his name and misjudging his work. "I was never just a speechwriter," he said in an interview with The New York Times in 2007. He was best known for working with Mr. Kennedy on passages of soaring rhetoric, including the 1961 inaugural address proclaiming that "the torch has been passed to a new generation of Americans" and challenging citizens: "Ask not what your country can do for you, ask what you can do for your country." Mr. Sorensen drew on the Bible, the Gettysburg Address and the words of Thomas Jefferson and Winston Churchill as he helped hone and polish that speech.

New York Times


Die verkehrte Welt

«E' necessario preparare delle scialuppe di salvataggio per gli ignavi passeggeri socialisti del Pdl, ormai avviato verso il naufragio politico». Lo ha affermato Bobo Craxi intervenendo a una iniziativa del Psi.

 Insomma Bobo Craxi offre la salvezza ai naufraghi del Pdl. E carnevale è ancora distante

paferrobyday


Comiche finali

Oggi Gianfranco Micciché ha chiesto a Silvio Berlusconi di cambiare stile di vita:

«Voglio stare con Berlusconi ma lui deve cambiare, con tutte le ragioni che ha. Potrebbe cambiare lo stile di vita che a lui piace, ma a noi ci fa stare male». 

paferrobyday


La Caritas e il Bunga Bunga

«Rapporto sessuale no, rapporto d’amicizia tantomeno. Posso dire di aver fatto quasi un giro alla Caritas, quando ti danno la busta della spesa. Berlusconi mi ha aiutata, mi ha salvata da una situazione difficile. Posso solo essergli riconoscente, gli voglio un bene dell’anima e spero che tutto questo non lo rovinera».

Una busta della spesa  tempestata di cristalli Svarovski e con dentro 5.000 euro, immagino.

Intervista  di Ruby   a " L’Ultima Parola" (Rai2)


Siamo gente di campagna

Matteo Renzi presenta l'incontro dei "rottamatori" a Firenze (5-7 novembre):

Ma sappiamo anche che l’Italia di questi giorni è un paese impantanato, avvitato su se stesso, imputridito in vicende bieche e incapace di declinare al futuro il verbo sognare, il verbo sperare, il verbo pensare. L’Italia ha caratteristiche straordinarie, uniche nel mondo, un Paese portatore sano di entusiasmo e di intelligenze, di passione e di energia.

Devo dire che se, come si racconta, si governa con la prosa,  proprio a partire dalla sua prosa non sono davvero  sicuro di volerlo vedere all'opera.

Il Post


Addio, Lugano bella

Se i governi si dovessero dimettere a ogni telefonata di raccomandazione, nel mondo trionferebbe l'anarchia. Berlusconi è una brava persona, anche se a sinistra non se ne vogliono convincere».

Gianfranco Rotondi, ministro dell'Attuazione del Programma difende la telefonata in questura del Cav.