Previous month:
giugno 2009
Next month:
agosto 2009

luglio 2009

Abortirai con dolore

La cosa più deprimente della crociata contro la RU 486 - almeno per ora non riuscita - è il fatto che si sia  tentato di far deragliare un procedimento amministrativo con argomentazioni ideologiche mentre il vero punto del contendere è che una pillola è una barriere psicologica più facile da superare di un'operazione, anche se banale. L'aborto, insomma, secondo i critici della pillola, verrebbe "banalizzato", quindi ci sarebbero meno sensi di colpa e maggior facilità nel ricorrervi. Un po' come se una religione fosse contraria alle operazioni chirurgiche e si battesse contro la laparoscopia perché è meno invasiva  e rende meno cruenti gli interventi.

paferrobyday


Light Beer

La cosa più triste dell'incontro organizzato da Obama tra  Henry Louis Gates Jr. - il professore nero di Harvard arrestato dalla polizia dopo essere entrato in casa sua forzando la porta perché aveva dimenticato le chiavi - e il sergente che l'ha arrestato,  è il fatto la birra più alcolica tra quelle servite è stata una Bud Light (e l'ha bevuta il presidente). Un paese che beve birre a bassa gradazione alcolica non può dominare il mondo. Qui invece la vignetta più divertente sulla cosa.

New York Times, Innovation in Newspapers , XKCD


Kryptonite

Il tentativo di riforma radicale del sistema sanitario USA sta intaccando la popolarità di Barack Obama. Intanto nei sottoscala si tratta per avere i voti dei blue dog democrat, annacquando la riforma (e perdendo i voti dell'ala più liberal del partito). Speriamo che questa volta i conti non li faccia Parisi.

New York Times, Los Angeles Times


A regazzì, mo' te buco er pallone

La AP vuole installare un software che la avverte tutte le volte che un suo take è usato senza autorizzazione. Poi si presume che andrà in giudizio contro chi cita senza permesso (par di capire, però soprattutto contro gli aggregatori di notizie). Un modo come un altro per testare i limiti del "fair use". Ma potrebbe anche perdere.

New York Times