Previous month:
aprile 2008
Next month:
giugno 2008

maggio 2008

Angelino Alfano

E' l'uomo che ha mandato in pensione la macchina da scrivere ancora utilizzata durante la prova scritta dell'esame per l'ordine dei giornalisti. Poi si spera che tocchi all'ordine in persona.
Ansa
ps. Già, serve un provvedimento del CDM per modificare il regolamento dell'ordine. Fate un po' voi.


Il mio stroncatore cinematografico di riferimento

E' Nigel Andrews del Financial Times. Alcune perle

  • Sex and the City

Is there anyone who will take my confession? I have never seen a single episode of television's Sex and the City . I offer no excuse, beyond my instinctive aversion to shows in which Americans pretend they are or can be sexually liberated. They are always hopeless at it - the Puritan ancestry tells - and so the results are always screamy, garish and winsome. Guess what? Sex and the City , the movie, is screamy, garish and winsome.

Il resto qui.

  • Gomorra e il Divo.

Why ever did Sean Penn’s jury hand the runner-up Special Jury Prize to Italy’s Gomorra, a sprawling Mob opera with more subplots than ideas, and then hand another jury prize to Italy for Il Divo (The God), a one-note satire in which filmmaker Paolo Sorrentino impales, over and over, ex-prime minister Giulio Andreotti?

Il resto qui.

Financial Times


Turris eburnea

Ho chiesto ad alcuni colleghi se conoscessero Roberto Fiore. La maggior parte non sapeva chi fosse, non è un nome ancora segnalato nei libri di storia.

Guido Pescosolido, docente di Storia moderna alla Sapienza e preside della facoltà di Lettere e Filosofia, intervistato dal Corsera. Probabilmente, però, sa tutto su Carneade.
Corriere della Sera


On the Trail

I link di oggi sulla campagna per le primarie USA

  1. Facciamo a metà. La controversia sui delegati di Michigan e Florida (stati "ribelli" perché hanno anticipato le primarie contro le regole del Partito democratico) dovrebbe concludersi con la decisione di far partecipare le delegazioni alla convention di Denver, ma con i diritti di voto ridotti a metà. In questo modo HRC perderebbe anche l'ultima remotissima possibilità di cercare di rovesciare il verdetto delle urne.
  2. Dagli all'Obama. Intanto i pundit repubblicani cercano di dare consigli a John McCain per battere Barack Obama. Qui Karl Rove (solita roba, ma pericolosa) e qui, più analitico, Daniel Henninger.
  3. La versione di Scotty. Pare che l'ex portavoce di George W. Bush, Scott McClellan- nel suo libro di memorie -, dia ragione alle accuse democratiche. Effettivamente la Casa Bianca era un covo di manipolatori. Che detto dal portavoce dei manipolatori, fa un po' impressione.

Los Angeles Times, New York Times, Wall Street Journal


Iene dattilografe

Al Corriere della Sera online hanno mixato l'editoriale di Pigi Battista,  critico con la magistratura di Napoli e la riposta di D'Alema alle critiche  rivolte contro il  suo intervento "demoniaco" di Marina di Camerota.
Corriere della Sera
update: Ora è a posto.