Previous month:
febbraio 2008
Next month:
aprile 2008

marzo 2008

Febbre dell'oro 2.0

Il prezzo dell'oro sta provocando una seconda gold rush in California. Almeno secondo il FT.

The growth of prospecting by individuals has been accompanied by a sharp increase in commercial mining activity. Commercial claims, most of which involve gold mining, rocketed to 2,274 in the first quarter of this year, up from 132 in the same period of 2005, the Bureau of Land Management says.

Financial Times


Black Anger

La rabbia di Jeremiah Wrigth ha una lunga tradizione nella comunità nera. Non è solo Farrakhan. Per esempio queste parole

'There is not a nation on Earth guilty of practices more shocking and bloody than are the people of the United States.'

non sono di Wright o di Malcom X o di qualche Black Panther. Sono di Frederick Douglass. Pensate all'effetto che potrebbero fare su YouTube.
Los Angeles Times, Wikipedia


Muoia Sansone e il partito democratico

Pare che Hillary Clinton voglia arrivare fino alla convention di Denver, a prescindere dai risultati, e poi dare battaglia sui delegati di Florida e Michigan.

"I know there are some people who want to shut this down and I think they are wrong," Clinton said in an interview during a campaign stop here Saturday. "I have no intention of stopping until we finish what we started and until we see what happens in the next 10 contests and until we resolve Florida and Michigan. And if we don't resolve it, we'll resolve it at the convention -- that's what credentials committees are for.

Qui le considerazioni di Josh Marshall, che nota che non esiste una soluzione per il problema dei delegati di Florida e Michigan che vada bene a HRC e a Barack Obama  - per quel che riguarda il DNC, invece, il problema si è risolto con la penalizzazione - e che quindi la soluzione non sarà trovata. Resta il danno che Hillary farà al partito.
Washington Post, TPM


La Cina è vicina

Uno se li immagina  milioni di cinesi  -  e ancora milioni -  tutti pronti a farsi una caprese tra una pinna di squalo, un nido di rondine e un cane bollito. Come faranno ora che hanno bloccato l'export del latticino?
paferrobyday, Ansa
E infatti:

«Non esportiamo in Cina neanche un chilo di mozzarella, quindi chissà da dove arriva il prodotto, stiamo cercando di definire meglio i contorni di questo blocco». Lo ha detto all’Ansa il ministro delle Politiche Agricole, Paolo De Castro commentando il blocco all’import deciso dall’organismo di controllo cinese per la mozzarella italiana e analisi di laboratorio per tutti i formaggi in arrivo dall’Italia. 

Del resto considerando gli inesistenti consumi di latte  in Cina - è  considerato alla stregua di una deiezione - c'era da aspettarselo. 


Sinking

Ecco i link sulle primarie di oggi (un po' in ritardo lo ammetto, ma oggi è stata una giornata campale).

  • Slate ha messo in piedi una "Hillary Deathwatch". Le probabilità che HRC agguanti la nomination sono bassine (12%). E Slate ammette che sono state calcolate con  molta generosità. (Slate)
  • Giovedì il sindaco di New York Michael Bloomberg ha introdotto un discorso di Obama sui temi economici. Qualcuno comincia a parlare di un possibile endorsement (un po' prematuro, secondo la mia opinione) (ABC)
  • La storia delle balle raccontate sul viaggio in Bosnia (negli stessi giorni chi scrive questo weblog  andò  a Goradze, l'enclave musulmana sulla Drina  che era ancora sotto assedio da parte delle milizie serbo-bosniache: c'era una tregua di fatto perché erano in corso i negoziati a Dayton e non si sparava un colpo, per fortuna) ha scatenato i commentatori del WSJ. Qui Peggy Noonan e qui Kimberley A. Strassler. Il tono è quello di "noi sono anni che lo diciamo e voi non ve ne siete mai accorti: mente come respira..." (Wall Street Journal)
  • Intanto Barack Obama incassa l'endorsement del senatore della Pennsylvania Bob Casey, l'ultimo rampollo di una famiglia che si nutre di pane e politica da generazioni. Non cambierà le sorti delle primarie (HRC è 12 punti avanti nei sondaggi nello Stato), ma va a limare il vantaggio della senatrice di New York e, di conseguenza, il numero dei delegati che riuscirà a strappare. (Slate)
  • Anche i numeri dei sondaggi nazionali non sono dalla parte di Hillary. Sembre che la sua forsennata campagna negativa abbia - alla fine - intaccato la sua già non enorme dose di simpatia e calore umano.

Slate, ABC, Wall Street Journal,  Gallup via Andrew Sullivan


Un peto ci salverà

Cito dall'Ansa:

Per combattere lo scioglimento dei ghiacci, lo scoiattolo Cippi, già protagonista di un "rumoroso" spot, regala i suoi chewing gum ai pinguini del Polo Sud che, con un enorme e refrigerante peto collettivo, salvano il loro iceberg. Il nuovo spot della Perfetti Van Der Melle, a sostegno del WWF  e contro il "global warming", suona tristemente profetico dopo che l'altro ieri, in Antartide, un pezzo di ghiaccio di 415 chilometri quadrati è collassato nell’oceano.

Ora aspetto Cippi alla prova con la vicenda Alitalia.
Ansa


On the Trail

Ecco i link interessanti sulle primarie USA oggi.

  • La tana del lupo. Il famoso commento di HRC su Obama - "uno non può scegliersi la famiglia in cui nascere, ma almeno il prete..." riferito a Wright è stato effettivamente fatto rispondendo a una domanda durante un forum organizzato da un giornale, peccato che la testata scelta da Hillary fosse finanziata dai soldi di uno dei massimi esponenti di quella che una volta Hillary descriveva come "Vast Right-Wing Conspiracy". Insomma per smerdare Obama va bene anche Richard Mellon Scaife (presente e fotografato all'incontro). I commenti non sono positivi (Andrew Sullivan, Slate, TPM). Per dare un'idea del tipo, Timothy Noah riporta una sua risposta a una domanda di una giornalista della Columbia Journalist Review:

"Mr. Scaife, could you explain why you give so much money to the New Right?"
"You fucking Communist cunt, get out of here."


Andrew Sullivan, Slate, TPM,  CBS via Wonkette


On the Trail

Ecco i link di oggi sulle primarie

New York Times, TPM, Slate, The New Republic