Previous month:
dicembre 2007
Next month:
febbraio 2008

gennaio 2008

Glass ceiling

Mettiamola così: le due migliori editorialiste USA ora sono donne. Una, Maureen Dowd, è quasi intraducibile e passi. Ma l'altra, Gail Collins, è traducibilissima e egualmente brava. Date un'occhiata qui. Non è perfetta?

Some of the Democratic resistance to Obama’s magic comes from people who are wary of politicians who want to win their hearts. Every great candidate has golden moments when the campaign merges perfectly into the zeitgeist of the people. But sooner or later it passes, and you’re left with a tired, flawed human being making a pitch to crowds of slightly deflated citizens. One of Hillary’s selling points is that we’re pre-deflated. We’ve known her so well for so long.

Immaginate che qualche giornale italiano se ne sia accorto? No,  loro continuano a pubblicare Anthony Giddens, che ormai non lo leggono più nemmeno gli abbonati della newsletter della London School of Economics. Tra un po' finisce nel board della Glaxo, che è il posto dove i dinosauri vanno a morire. E, invece, giù a pubblicare.
New York Times, paferrobyday


Le brave persone

L'Attorney General Michael Mukasey - quello che sembrava l'autonomia e la decenza del giuridico in persona -, riguardo alla tortura, balbetta come un Gonzales qualsiasi. Un po' come a quelli a cui capita di essere papa e di spararsi pippe discretamente retoriche sui pericoli del totalitarismo dopo aver fatto parte in gioventù della contraerea del male in persona.
New York Times


Arnold per McCain

Secondo Marc Ambinder MacCain - oltre a quello di Rudy Giuliani - avrà l'endorsement di Arnold Schwarzenegger. Snodo importante per la battaglia della California. Anche se, secondo questo totalino provvisorio, MacCain è già avanti in questo stato. Intanto il gap tra Hillary e Obama a livello nazionale si sta restringendo.
Marc Ambinder, New York TImes, Andrew Sullivan


Obama è una femmina

Lo dice Maureen Dowd. Ed è un complimento.

Obama is the more emotionally delicate candidate, and the one who has the more feminine consensus management style, and the not-blinded-by-testosterone ability to object to a phony war.

Intanto si discute sul significato della vittoria di Hillary in Florida. Una vittoria che non dà delegati non esiste (come dice John Dickerson via Twitter:  è un po' come vincera a Narnia), ma c'è anche il fatto - come spiega Chris Cillizza -  che nessun americano medio sa che la vittoria non dà delegati, quindi...
New York Times, Washington Post
ps. Obama si becca anche l'endorsement di Harold Meyerson che la prende lunga: parte da "Esodo e Rivoluzione" di Michael Walzer, nientemeno.